AcquiTeatro 2024

Sette spettacoli, tra comicità, riflessione, grandi classici, una bella storia di sport e un intramontabile caposaldo della commedia dialettale genovese.
Il tutto con affermati e amatissimi protagonisti in palcoscenico.

Si comincia martedì 9 gennaio alle 21 e si va avanti sino a giovedì 14 marzo, sempre alle 21, per un totale di tre appuntamenti a gennaio e due appuntamenti al mese a febbraio e marzo, con una proposta variegata e accuratamente messa a punto.

I prezzi dei biglietti e abbonamenti:

Platea primi posti: spettacolo singolo euro 25, ridotto euro 20; abbonamento euro 154 ridotto euro 119.

Platea secondi posti: spettacolo singolo euro 21, ridotto euro 16; abbonamento euro 126, ridotto euro 98.

Galleria: spettacolo singolo euro 18, ridotto euro 14; abbonamento euro 108, ridotto euro 98.

Le riduzioni sono valide per i giovani sino ai 18 anni, per gli studenti universitari sino a 25 anni e per gli adulti oltre i 65 anni.

PRENOTAZIONI BIGLIETTI: 0144.58067 – www.webtic.it


CARTELLONE 2024 

LA STRANA COPPIA
MARTEDÌ 9 GENNAIO  ore 21:00 

di Neil Simon con Giampiero Ingrassia e Gianluca Guidi

In scena i due figli d’arte Gianluca Guidi (figlio di Lauretta Masiero
e Johnny Dorelli) e Giampiero Ingrassia (figlio di Francesco Ciccio
Ingrassia).
La commedia considerata un classico di tutti i tempi, tradotta e
rappresentata in tutto il mondo, vede protagonisti Felix e Oscar, due
divorziati diversissimi in tutto e per tutto, che dividono un
appartamento e si scontrano con i problemi di convivenza quotidiana
nelle dinamiche folli della vita di tutti i giorni.

 

 


6 GRADI
GIOVEDÌ 18 GENNAIO  ore 21:00 

di Giobbe Covatta e Paola Catella con Giobbe Covatta

Giobbe Covatta torna a grande richiesta dopo il successo di Scoop
della scorsa stagione. Il comico immagina, con la sagacia e i tempi
comici perfetti che lo contraddistinguono, che 6 gradi corrispondano
all’aumento della temperatura sulla Terra in un prossimo futuro, fra
considerazioni allarmate e veritiere di quel che potrebbe accadere
e stravaganti invenzioni per affrontare le situazioni paradossali
ereditate dai nostri discendenti.

 

 

 


VICINI DI CASA
LUNEDÌ 29 GENNAIO  ore 21:00 

di Cesc Gay
con Amanda Sandrelli, Gigio Alberti, Alessandra Acciai, Alberto Giusta
Regia di Antonio Zavatteri

Due coppie, una più giovane e vivace, l’altra ormai annoiata e statica, si incontrano per un  aperitivo tra vicini di casa: nasce così un confronto
tra modi diversi di percepire la vita e l’amore, tra battute irresistibili e fragorose
risate.
Lo spettacolo, con grande leggerezza e umorismo, ma anche con una certa bonaria provocazione, invita a una riflessione sul matrimonio, sull’amore, sulle relazioni e sul dialogo.

 

 


LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE
GIOVEDÌ 15 FEBBRAIO  ore 21:00 

di Nicola Zavagli e Andrea Zorzi
con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli
Regia di Nicola Zavagli

Andrea Zorzi, detto “Zorro”, il pallavolista due volte campione del mondo e tre volte campione europeo con l’indimenticabile Nazionale di Julio Velasco, sale sul palcoscenico e, grazie alla penna e alla regia di Nicola Zavagli, ci racconta la sua grande avventura. Attorno a lui, la verve esplosiva dell’attrice Beatrice Visibelli disegna un paesaggio narrativo carico di ironica allegria, dando vita alla moltitudine di personaggi che hanno accompagnato la vita e la carriera di questo autentico mito dello sport italiano.

 

 


I MEZZALIRA – panni sporchi fritti in casa
LUNEDÌ 26 FEBBRAIO  ore 21:00 

di Agnese Fallongo
con Agnese Fallongo, Tiziano Caputo e Adriano Evangelisti
Regia Raffaele Latagliata

Agnese Fallongo e Tiziano Caputo, già acclamati nella scorsa stagione con “…fino alle stelle!”, tornano con il nuovo spettacolo, un racconto tragicomico che mescola ai toni brillanti della commedia all’italiana le tinte
fosche del giallo. Una storia familiare raccontata con passione
attraverso tre generazioni, tra gioie e dolori, segreti e colpi di scena.

 

 

 


COM’È ANCORA UMANO LEI, CARO FANTOZZI
MERCOLEDÌ 6 MARZO  ore 21:00 

con Anna Mazzamauro
musiche eseguite da Sasà Calabrese chitarra e pianoforte
scritto e diretto da Anna Mazzamauro

Autentico “animale da palcoscenico”, Anna Mazzamauro porta in scena lo storico personaggio cinematografico che l’ha resa famosa:
la signorina Silvani, amore impossibile e sempiterno del mitico ragionier Fantozzi. Accompagnata da musiche eseguite alla chitarra e al pianoforte da Sasà Calabrese, la signorina Silvani racconta l’unico uomo che l’ha veramente amata, il bizzarro Ugo Fantozzi, personaggio comico e tragico insieme e Anna ricorda così il grandissimo e indimenticabile Paolo Villaggio.

 

 


I MANEGGI PER MARITARE UNA FIGLIA
GIOVEDÌ 14 MARZO  ore 21:00 

di Nicolò Bacigalupo
con Tullio Solenghi ed Elisabetta Pozzi

Uno dei capolavori di Gilberto Govi, messo in scena finalmente da
una compagnia di attori professionisti di altissimo livello. Tullio
Solenghi si fa clone di Steva/Govi, un uomo semplice e mite,
continuamente vessato dai rimbrotti dell’acida moglie Giggia, la
grandissima Elisabetta Pozzi. I due coniugi, non più giovanissimi,
sono impegnati nella scrupolosa ricerca di un “buon partito” per
maritare la loro unica figlia Metilde: risate assicurate.

 

 

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.